Sentenza della Corte di giustizia europea sul significato di reclamo in “forma scritta” nella Convenzione di Montreal

single

L’Art. 31 della Convenzione di Montreal prevede che, in caso di perdita o danneggiamento del bagaglio,  debba essere presentato entro 7 giorni un reclamo “scritto”, in mancanza del quale “si estinguono le azioni nei confronti del vettore“.

Nell’ambito di un procedimento dinanzi alla Corte Suprema Finlandese, è emersa la questione se un reclamo presentato telefonicamente dal passeggero e registrato per iscritto dal vettore aereo soddisfasse il requisito di cui all’art. 31 della Convenzione di Montreal.

La Corte di Giustizia, con sentenza del 12 aprile 2018 (causa C-258/16, Finnair v Fennia), avendo notato che la Convenzione di Montreal mira ad un “giusto equilibrio degli interessi“, ha ritenuto che il requisito di cui all’articolo 31 della Convenzione di Montreal è soddisfatto con la registrazione del reclamo nel sistema informatico del vettore o quando un rappresentante del vettore registri, con conoscenza del passaggero, su supporto cartaceo o elettronico il reclamo presentato oralmente dal passeggero.