La nuova normativa comunitaria in tema di fornitura di servizi portuali

single

Il 24 Marzo 2017 entrerà in vigore il nuovo Regolamento (UE) 352/2017, che istituisce un nuovo quadro normativo in tema di fornitura di servizi portuali ed introduce norme comuni in materia di trasparenza finanziaria, diritti per i servizi portuali e uso delle infrastrutture portuali. Lo scopo perseguito dalle istituzioni comunitarie con la nuova normativa consiste nella definizione di disposizioni trasparenti, eque e non discriminatorie per favorire una buona strategia commerciale e per fare in modo che i piani di investimento dei porti rispettino pienamente le norme in materia di concorrenza prevedendo, ove necessario, l’intervento sussidiario degli organi comunitari ex art. 5 TUE.