La Commissione europea approva le misure fiscali italiane per il trasporto marittimo.

single

In data 11 giugno 2020 la Commissione europea, nell’ambito delle sue competenze in materia di aiuti di Stato, ha approvato la proroga fino alla fine del 2023 di varie misure italiane a sostegno del trasporto marittimo nel quadro del regime del Registro Internazionale Italiano.

L’Italia si è impegnata a modificare il proprio regime per evitare indebite distorsioni della concorrenza e discriminazioni tra le compagnie di navigazione e i registri dei diversi paesi dello Spazio economico europeo (SEE).

A tal fine, le autorità italiane si sono impegnate a estendere i benefici del regime a tutte le navi in possesso dei necessari requisiti  che battono bandiera di un paese del SEE, così da evitare ogni discriminazione tra le compagnie di navigazione e i registri dei diversi paesi del SEE e tutelare le norme del mercato interno in materia di libertà di stabilimento.