Tutti gli articoli di Pietro Mordiglia

Contratti on-line e Convenzione di Montreal 1999

Con la sentenza n. 18527/2019 le Sezioni Unite della Corte di Cassazione hanno affermato che, nel caso di contratti conclusi on-line, l’art. 33.1 della Convenzione di Montreal del 1999 in tema di trasporto aereo, nella parte in cui consente al danneggiato di citare il vettore aereo nel luogo in cui questi ha una sede attraverso la quale il contratto è stato concluso, deve essere interpretata nel senso che tale luogo coincide con la residenza del passeggero, in quanto in tale luogo il passeggero riceve la conferma della sua prenotazione.

International Maritime Law Seminar 2019

Il 3 Ottobre scorso si è tenuta a Londra la quattordicesima edizione dell’International Maritime Law Seminar.
Filippo Pellerano ha partecipato come relatore con una presentazione dal titolo “Claims in tort against the actual carrier: will Hague Visby Rules apply? The Italian Courts perspective”.

ANIMP

L’Avv. Enrico Salvatico è stato eletto Presidente della Sezione Logistica Trasporti e Spedizioni di ANIMP (Associazione Nazionale di Impiantistica Industriale) per il quadriennio 2018-2022.

ANIMP nasce come luogo d’incontro per le aziende e i professionisti del mondo dell’impiantistica e costituisce un importante punto di riferimento per la filiera.

Tra gli associati figurano EPC (Engineering, Procurement and Construction) Contractors, PMI fornitrici di materiali, servizi, installazioni e montaggi, end-user, docenti universitari, professionisti e studiosi, tutti accomunati dal mestiere di progettare e realizzare impianti industriali, grandi opere e infrastrutture.

Per maggiori informazioni www.animp.it.

Attacco al Museo del Bardo di Tunisi: il Tour Operator non risponde per l’attacco terroristico

SLM ha assistito una compagnia crocieristica nei reclami proposti dalle vittime dell’attacco terroristico avvenuto al Museo del Bardo di Tunisi il 18.3.2015 durante un’escursione turistica. Il Tribunale di Torino con sentenza in data 12.11.2018 e il Tribunale di Verona con sentenza in data 24.12.2018 hanno respinto i reclami proposti  affermando che i) l’obbligazione di diligenza che grava sul Tour Operator è soddisfatta con l’osservanza di tutte le informazioni ufficiali disponibili e ii) il Tour Operator non risponde delle conseguenze dell’attacco terroristico del tutto imprevedibile ed inevitabile,  che esula dalla sua sfera di controllo.

Indennizzo assicurativo e risarcimento del danno: divieto di cumulo

Le Sezioni Unite della Cassazione, Sent. 12565/2018, hanno stabilito che indennità assicurativa e risarcimento del danno assolvono ad un’identica funzione risarcitoria e non possono cumulativamente convivere: la percezione dell’indennizzo, da parte del danneggiato, elide in misura corrispondente il suo credito risarcitorio nei confronti del danneggiante, che pertanto si estingue e non può essere più preteso, né azionato. Inoltre, il subingresso dell’assicuratore in base all’art. 1916 cod. civ. si produce automaticamente, in virtù del mero fatto del pagamento dell’indennità per quel danno di cui è responsabile il terzo, senza richiedere, a tal fine, la previa comunicazione da parte dell’assicuratore della sua intenzione di succedere nei diritti dell’assicurato verso il terzo responsabile.

Applicabilità e liceità delle clausole “claims made” in materia assicurativa

Con sentenza n. 22437 del 24 settembre 2018 le Sezioni Unite della Corte di Cassazione hanno precisato, in materia assicurativa, che le clausole c.d. “claims made” costituiscono una deroga rispetto al modello di assicurazione tipico della responsabilità civile delineato dall’art. 1917 cod. civ. comma 1. La copertura assicurativa viene infatti ad operare non in relazione a tutte le condotte, generatrici di domande risarcitorie, insorte nell’arco temporale di operatività del contratto, bensì in ragione della circostanza che nel periodo di vigenza della polizza intervenga la richiesta di risarcimento da parte del terzo danneggiato e che tale richiesta sia inoltrata dall’assicurato al proprio assicuratore. Nel valutare la liceità di una clausola “claims made” è tuttavia necessario considerare in maniera complessiva l’atteggiarsi della vicenda dedotta in giudizio, la sua incidenza sugli obblighi informativi che essa imponeva, la corrispettività tra premio e rischio assicurato e la presenza di una clausola di recesso in costanza di rapporto.

Attuazione della Direttiva (UE) sui pacchetti turistici e i servizi turistici collegati

E’ stato pubblicato il Decreto Legislativo 21.5.2018 n. 62, che attua la Direttiva UE 2015/2302 relativa ai pacchetti turistici e ai servizi turistici collegati, che modifica il  regolamento CE n. 2006/2004 e la direttiva 2011/83/UE ed abroga la Direttiva pacchetti turistici 90/314/CEE. Il Decreto modifica le disposizioni del Codice del Turismo in linea con la normativa europea e prevede le sanzioni da applicare a organizzatore e venditore di pacchetti turistici  o servizi turistici collegati per le inosservanze delle norme. Il Decreto entrerà in vigore in data 1.7.2018.

Riforma del sistema portuale – Un nuovo passo in avanti

Il 24 febbraio 2018 è entrato in vigore il Decreto Legislativo 13 dicembre 2017 n. 232 (cosiddetto “Correttivo porti”), recante le “disposizioni integrative e correttive al Decreto Legislativo 4 agosto 2016 n. 169” per la riforma del sistema portuale italiano. Il nuovo Decreto Legislativo incide su diversi aspetti della materia portuale, completando l’opera di riforma della L. 28 gennaio 1994 n. 84 già avviata con il Decreto Legislativo 169/2016. Le novità più significative introdotte dai due interventi legislativi attengono alla semplificazione burocratica dei procedimenti amministrativi e alla razionalizzazione del sistema delle Autorità Portuali.

Nuovo Codice della Nautica da Diporto

Il 13.2.2018 è entrato in vigore il Decreto Legislativo 3.11.2017 n. 229 di revisione ed integrazione del Decreto Legislativo 18.7.2005 n. 171 recante il Codice della Nautica da Diporto. La normativa, tesa al coordinamento ed armonizzazione della disciplina del diporto ed alla semplificazione del regime amministrativo e degli adempimenti relativi alla navigazione da diporto, anche ai fini commerciali, contiene disposizioni volte a rafforzare la protezione dell’ambiente marino, la sicurezza della navigazione, la salvaguardia della vita umana in mare ed introduce nuove figure professionali per le unità da diporto, tra cui quella di mediatore del diporto.

23^ edizione della conferenza annuale dell’EMLO

I giorni 2 e 3 novembre 2017 si terrà ad Amburgo, presso il CARLS an der Elbphilharmonie e lo NRV Yacht Club, la 23^ edizione della conferenza annuale dell’EMLO (European Maritime Law Organization) – “Global Alliances: Policy considerations, Brexit and Competition Law”. All’incontro parteciperà, in qualità di relatore, Marco Lopez de Gonzalo, con una relazione in tema di Shipping Finance. La locandina dell’evento è disponibile qui.

Allegati